Differenza tra Redux vs Flux

FLUX è architettura e REDUX è una libreria. FLUX è più adatto come architettura dell'applicazione per un'interfaccia utente dell'applicazione di edificio. L'architettura delle applicazioni Flux è utilizzata da Facebook per creare applicazioni basate sul Web sul lato client. Completa la vista componibile di React con un flusso di dati unidirezionale. Redux è una libreria JavaScript open source per la gestione dello stato dell'applicazione. È più comunemente usato con librerie come React o Angular per costruire interfacce utente. Redux, consente ai suoi utenti di scrivere applicazioni in grado di funzionare in un ambiente diverso (indipendentemente dal client, server o nativo), comportamento coerente e test est. Oltre a questi, offre un'esperienza di sviluppo straordinaria come l'editing live di codice con un debugger che viaggia nel tempo.

Confronto testa a testa tra Redux vs Flux

Di seguito è la principale differenza 10 tra Redux vs Flux

Differenza chiave tra Redux vs Flux

Alcune differenze chiave sono spiegate di seguito tra Redux vs Flux

  1. Una delle principali differenze tra Flux vs Redux è che REDUX manca di Dispatcher.
  2. Ricarica del codice dai negozi senza cancellare lo stato. In Flux, ci sono due cose che il negozio contiene. Si tratta della "logica del cambio di stato" e dello "stato attuale stesso". Quindi, se queste due cose Flux vs Redux sono presenti sullo stesso oggetto, si verificherà un problema durante la ricarica a caldo, ovvero la ricarica del modulo a caldo. (Nota - Hot mezzi ricaricando: Dopo si sviluppa un'applicazione utilizzando i moduli poi la parte calda di ricaricare in grado di sostituire il modulo senza modificare lo stato dell'applicazione Questo è un bene di aver descritto come l'app mai ricariche solo scambio di JS destra su Salva. ). Tornando al ricaricamento del codice, sulla memorizzazione dell'oggetto si può perdere lo stato in cui si trova l'archivio. La soluzione a questo è lì in REDUX dove queste due funzioni sono state separate. Qui un oggetto contiene lo stato e l'altro contiene tutta la logica di modifica dello stato.
  3. Uno stato viene riscritto con ogni azione –Per eseguire diverse azioni al momento del debug, lo stato viene modificato e questo nuovo stato deve essere aggiunto ai precedenti oggetti stato. In FLUX cosa succede e come REDUX risolve questo, si prega di fare riferimento al diagramma seguente.

  1. Applicabilità dei dati su un'azione ricevuta: in Flux, la logica di eseguire cosa fare sui dati in base a un'azione ricevuta è già scritta nel negozio (il negozio è una specie di giocatore in ogni applicazione Flux). L'architettura delle applicazioni Flux offre anche la flessibilità di scegliere quali e quante parti dei dati sono esposte pubblicamente. In Redux, questa logica rimane nella funzione di riduzione che viene chiamata per ogni azione. Qui un negozio non può essere definito senza una funzione riduttore dedicata (il riduttore in Redux è una sorta di semplice funzione che restituisce un nuovo stato basato sullo stato precedente e sull'azione ricevuta).
  2. Semplicità - Redux nella maggior parte dei casi conserva quasi tutti i vantaggi di Flux sia in termini di registrazione o riproduzione di azioni, flusso di dati, dipendenza da mutazioni) sia di aggiunta di nuovi vantaggi (annulla ripetizione, ricarica a caldo) senza interferenze da Dispatcher e store registrazione. Si può facilmente capire la configurazione API di Redux che è semplice rispetto a Flux.

Tabella comparativa Redux vs Flux

Il confronto principale tra Redux vs Flux è discusso di seguito:

La base del confronto tra Redux vs FluxREDUXFLUSSO
SviluppatoDan Abramov e Andrew ClarkTramite facebook
Rilascio stabile4.0.0 (aprile 2017)3.1.3 (nov 2016)
Versione iniziale2 giugno 2015l'anno 2011
MemorizzareNegozio singoloPiù negozi
DispatcherNoDispatcher Singleton
StatoImmutabileMutevole
Statistiche GitHub43.2K stelle15.5K stelle
IntegrazioneCon React, tuta, scaldabagno Meatier e reazioni.jsReact, TuxedoJS e Fluxxor
Professionisti
  • Stato prevedibile
  • Lavora bene con React
  • Debug semplice
  • Registra tutto
  • Test senza browser
  • Ricarica a caldo
  • Lo stato memorizzato in un singolo oggetto
  • Flusso di dati unidirezionale
  • Architettura
  • No MVC
  • Open source
Flusso di lavoro

Conclusione - Redux vs Flux

Gli utenti FLUX ottengono un'architettura applicativa semplice. Questo è molto più semplice per mantenere il lavoro e spostarsi poiché non ci sono ambiguità nella relazione tra i vari componenti.

Inoltre, Flux è coerente e più ripetibile, una cosa logica con cui lavorare dal punto di vista dello sviluppo. La creazione di azioni è più semplice; anche il responsabile del negozio per la gestione delle azioni è più semplice.

Redux, avendo più base di sviluppatori anche se arriva dopo che Flux possiede alcune funzionalità chiave che segnano su Flux. Gestire gli aggiornamenti ottimistici, eseguire il rendering sul server, recuperare i dati prima di eseguire la trasmissione del percorso, la ricarica a caldo e la funzionalità di annullamento della ripetizione per Redux più preferibile. Sia Flux che Redux sono usati per creare l'interfaccia utente - framework e pattern

Infine, il ritorno al punto in cui abbiamo iniziato tutto dipende dai requisiti del progetto e dal campo di applicazione. Questa fase iniziale di pianificazione e requisiti decide le preferenze secondo le esigenze degli utenti. Sia Redux vs Flux ha il potenziale per soddisfare la necessità, ma Scope è tutto ciò che definisce l'usabilità.

Articolo raccomandato

Questa è stata una guida alle principali differenze tra Redux vs Flux. Qui discutiamo anche le differenze chiave tra Redux e Fluxe con le infografiche e la tabella di confronto. Puoi anche dare un'occhiata ai seguenti articoli -

  1. ReactJS vs Angular 4 | 8 differenze importanti
  2. Prestazioni di Ruby vs Python
  3. Dattiloscritto vs ES6 - 7 Incredibile confronto
  4. Reagisci JS vs Vue JS
  5. ES6 vs ES5: quali sono i vantaggi

Categoria: