Introduzione a For Loop

Viene eseguita una condizione For Loop per consentire a un set di ripetersi fino al raggiungimento della condizione richiesta. I loop sono molto utili nel caso in cui sia necessario ripetere una vasta gamma di elementi o numeri interi. For loop può essere utilizzato su frame di dati, vettore o qualsiasi oggetto. In una situazione in cui è necessario eseguire una funzione simile ripetutamente, per loop viene utilizzato per ridurre lo sforzo e il tempo. Ad esempio, se viene richiesto di stampare 100 numeri casuali da 1 a 1000, possiamo usare la condizione for-loop per ottenere facilmente questo risultato senza dover usare la dichiarazione di stampa 100 volte. In questo argomento, impareremo a proposito di For Loop in R.

Per la sintassi del loop

La sintassi del ciclo for in R simile a quella di Python o di qualsiasi altra lingua. Di seguito è riportata la sintassi di for loop in R.

Sintassi:

for (val in sequence) (
Statement
)

Nella sintassi sopra, il vettore è rappresentato dalla sequenza e val è il valore del vettore durante il ciclo For.

Ora vediamo il processo intrapreso da per la condizione del ciclo con l'aiuto del diagramma di flusso. Per ogni elemento della sequenza, il loop si ripete fino a quando non viene raggiunta la condizione richiesta. La condizione viene verificata e quando viene raggiunto l'ultimo elemento il compilatore esiste il ciclo.

La struttura consiste nell'inizializzazione mostrata come "init", il rombo che è scatola di decisione e scatola rettangolare che è il corpo di un ciclo. Durante l'esecuzione di una serie di comandi in condizione di ciclo, il compilatore non avvia il ciclo fino a quando non viene specificata la condizione. Se non è disponibile alcuna condizione, verrà eseguita l'istruzione successiva dopo il loop. Per ogni elemento nella sequenza, la condizione è abbinata. Fino a quando la condizione non viene soddisfatta, il ciclo si ripete all'infinito. Una volta che l'ultimo elemento o la condizione sono soddisfatti, il compilatore esiste nel ciclo.

Come funziona Loop in R?

Prima di imparare come funziona For Loop in R, vediamo cos'è un loop o un loop. Il ciclo o iterazione che è fondamentalmente un'istruzione da ripetere ha la sua origine risalente a molto tempo fa. In termini semplici, sta automatizzando il processo raggruppando alcune funzioni richieste in un lotto di parti. La maggior parte del linguaggio di programmazione moderno ha una funzione di loop integrata che consente di creare una funzione per l'automazione. Le funzioni di loop possono essere divise in due parti, loop che sono controllati e possono essere eseguiti il ​​numero desiderato di volte che rientra nella famiglia di loop. D'altra parte, i loop basati su una serie di condizioni rientrano nella famiglia di loop.

In questo articolo, esamineremo i diversi metodi disponibili in R ai fini del looping. Esamineremo ulteriormente diversi esempi di loop utilizzando le funzioni disponibili nella libreria R. Mentre si lavora in linguaggio R Poiché i loop sono solo le condizioni di loop necessarie, raramente potrebbero essere necessarie altre condizioni di loop come while. Vediamo come viene usato il ciclo For per iterare su valori numerici.

# for printing number from 9 to 99 usinf for loop
> for(i in 9:99)(
+ print(i)
+ )
(1) 9
(1) 10
(1) 11
(1) 12
(1) 13
(1) 14
(1) 15
(1) 16
(1) 17
(1) 18
(1) 19
(1) 20
(1) 21

Nell'esempio sopra, la variabile "i" è presa dal ciclo e ripetuta fino a quando la condizione è soddisfatta. Stampare la variabile "i" all'interno del ciclo ci dà valori che vanno da 9 a 99. Vediamo ora un altro esempio usando i caratteri.

# for printing and looping items in example vector
> example <- c("cat", "dog", "bill", "base")
> for(i in 1:4)
+ (
+
+ print(example(i))
+ )
(1) "cat"
(1) "dog"
(1) "bill"
(1) "base"
# In case we don't want the entire loop to be executed
# loop can be stopped with the help of break condition
# In the below example the fourth element will not be printed.
> example <- c("cat", "dog", "bill", "base")
> for(i in 1:3)
+ (
+
+ print(example(i))
+ )
(1) "cat"
(1) "dog"
(1) "bill"

Nell'esempio sopra, stampiamo gli elementi desiderati dall'esempio. Nel primo esempio, nella sequenza vengono richiamati quattro elementi, quindi tutti gli elementi sono stati stampati quando l'istruzione print è stata eseguita. Nel secondo esempio, la sequenza è stata chiamata fino al terzo elemento, quindi vengono stampati i primi tre elementi.

D'altra parte, esiste una condizione chiamata ripetizione loop, che ha funzionalità simili a quella del loop. Tuttavia, la condizione di ripetizione viene utilizzata per scorrere continuamente il codice senza un controllo delle condizioni.

L'utente deve definire una condizione all'interno del ciclo e un'istruzione "break" deve essere utilizzata per uscire dal ciclo. Se non si utilizza l'istruzione "break", verrà generato un ciclo infinito.

# illustrating repeat statement to print numbers from 5 to 15
> n <- 5
> repeat
+ (
+ print(n)
+ n = n+1
+ if (n == 16)(
+ break
+ )
+ )
(1) 5
(1) 6
(1) 7
(1) 8
(1) 9
(1) 10
(1) 11
(1) 12
(1) 13
(1) 14
(1) 15

Nell'esempio sopra, abbiamo specificato la condizione n == 16 in modo che il compilatore interrompa il ciclo quando viene raggiunto n == 6.

Per esempi di loop

Per introdurre i cicli For in R, prendiamo un esempio di estrazione di elementi o elementi dal vettore.

> states <- c('Oregon', 'Florida', 'Texas', 'Lowa', 'Nebraska', 'utah')
>
>
> for (str in states) (
+ print(paste("States in USA: ", str))
+ )
(1) "States in USA: Oregon"
(1) "States in USA: Florida"
(1) "States in USA: Texas"
(1) "States in USA: Lowa"
(1) "States in USA: Nebraska"
(1) "States in USA: utah"
# to illustrate the print operation outside the loop
> print("----prints outside the loop---")
(1) "----prints outside the loop---"

Passo 1

Sono stati definiti stati con nome vettoriale che consiste in stati diversi

> states <- c('Oregon', 'Florida', 'Texas', 'Lowa', 'Nebraska', 'Utah')

Passo 2

Nel passaggio successivo, il ciclo for viene utilizzato per iterare il vettore degli stati e visualizzare il nome individuale degli stati.

> for (str in states) (
+ print(paste("States in USA: ", str))
+ )

Poiché l'istruzione print è inclusa all'interno del loop, otteniamo i risultati desiderati e vengono stampati tutti i nomi degli stati. Nel passaggio successivo, un'altra istruzione di stampa viene utilizzata al di fuori del ciclo che viene praticamente eseguita una volta terminato il ciclo for.

Vediamo ora la logica dietro ogni iterazione durante l'esecuzione del codice.

  1. Durante la prima iterazione, State = Oregon, ci sono elementi rimanenti nel vettore. Quindi, l'istruzione print viene eseguita dal compilatore all'interno del loop.
  2. Durante la seconda iterazione, State = Florida, ci sono altri quattro elementi rimanenti nel vettore. Quindi, l'istruzione print viene eseguita dal compilatore all'interno del loop.
  3. Durante la terza iterazione, State = Texas, ci sono altri tre elementi rimanenti nel vettore. Quindi, l'istruzione print viene eseguita dal compilatore all'interno del loop.
  4. Durante la quarta iterazione, State = Lowa ci sono altri due elementi rimanenti nel vettore. Quindi, l'istruzione print viene eseguita dal compilatore all'interno del loop.
  5. Durante la quinta iterazione, State = Nebraska, nel vettore è rimasto un altro elemento. Quindi, l'istruzione print viene eseguita dal compilatore all'interno del loop.
  6. Durante la sesta iterazione, State = Utah potrebbero esserci degli elementi rimanenti nel vettore. Quindi, l'istruzione print viene eseguita dal compilatore all'interno del loop.
  7. Durante la settima iterazione, poiché non ci sono più elementi da assegnare per la variabile di stato, il compilatore uscirà dal ciclo.

Nel prossimo esempio, vediamo la funzionalità del ciclo nel caso di numeri interi.

> num <- c(1:5)
>
> for (i in num) (
+ print(i)
+ )
(1) 1
(1) 2
(1) 3
(1) 4
(1) 5

Passo 1

È stato definito il vettore denominato num che consiste in numeri interi da 1 a 5

> num <- c(1:5)

Passo 2

Nel passaggio successivo, il ciclo for viene utilizzato per iterare su num vector e visualizzare i singoli numeri interi.

> for (i in num) (
+ print(i)
+ )

Poiché l'istruzione print è inclusa nel ciclo, otteniamo i risultati desiderati e vengono stampati tutti i numeri interi dal vettore num.

Vediamo ora la logica dietro ogni iterazione durante l'esecuzione del codice.

  1. Durante la prima iterazione, "1" ci sono elementi rimanenti nel vettore. Quindi, l'istruzione print viene eseguita dal compilatore all'interno del loop.
  2. Durante la seconda iterazione, "2" ci sono altri tre elementi rimanenti nel vettore. Quindi, l'istruzione print viene eseguita dal compilatore all'interno del loop.
  3. Durante la terza iterazione, "3" ci sono altri due elementi rimanenti nel vettore. Quindi, l'istruzione print viene eseguita dal compilatore all'interno del loop.
  4. Durante la quarta iterazione, "4" rimane ancora un altro elemento nel vettore. Quindi, l'istruzione print viene eseguita dal compilatore all'interno del loop.
  5. Durante la quinta iterazione "5", potrebbero esserci degli elementi rimanenti nel vettore. Quindi, l'istruzione print viene eseguita dal compilatore all'interno del loop.
  6. Durante la sesta iterazione, poiché non ci sono più elementi da assegnare per la variabile num, il compilatore uscirà dal ciclo.

Conclusione - Per Loop in R

In questo articolo, abbiamo visto come la condizione del loop può essere eseguita usando R, R studio è stato usato per eseguire le operazioni di cui sopra e i risultati sono stati visualizzati. Abbiamo visto inoltre un esempio di estrazione di elementi o elementi dal vettore e la valutazione per ogni passaggio è stata studiata nell'articolo.

Articoli consigliati

Questa è una guida a For Loop in R. Qui discutiamo come funziona per loop in R con gli esempi appropriati e la sintassi. Puoi anche dare un'occhiata ai seguenti articoli per saperne di più -

  1. Per Loop in Python
  2. C # per loop
  3. Loop nella programmazione Java
  4. Cicli in R
  5. Per Loop in C

Categoria: