Introduzione a Soft Skills Project Manager

Soft Skill Project Manager riflette la relazione di una persona con altre persone attraverso i suoi tratti caratteriali e le sue abilità interpersonali. Si concentra maggiormente su chi sono le persone, piuttosto che su ciò che sanno. Rende l'ambiente di lavoro troppo flessibile e più facile da gestire attraverso comportamenti e comunicazioni sottili. Include attributi come adattabilità e flessibilità e include anche risoluzione dei problemi, pensiero creativo, risoluzione dei conflitti, gestione del tempo e automotivazione. Questa parola viene utilizzata dai datori di lavoro per indicare abilità immateriali e non tecniche che vengono scoperte dai candidati. A volte le persone definiscono le competenze trasversali come abilità trasferibili o abilità professionali, che sono molto meno specializzate ma più allineate con la disposizione generale e la personalità del candidato. Poiché le competenze trasversali sono più guidate dalla personalità, si riferiscono ai nostri atteggiamenti e intuizioni ed è meno propensa alle nostre qualifiche. È molto importante considerare quali sono le nostre competenze trasversali e prima di fare domanda per un lavoro, come possiamo trovare prove per esso. Questo è vero per quanto riguarda i programmatori laureati, e uno dei brillanti esempi di ciò è il project manager, per il quale le competenze e le potenzialità trasferibili hanno la precedenza sull'esperienza professionale. E una dimostrazione di competenze trasversali equivale a dimostrare la potenza per progredire nella carriera di nostra scelta.

Perché le soft skills sono importanti?

Un'abilità morbida distingue tra i candidati adeguati e quelli ideali. Per quanto riguarda i mercati del lavoro competitivi, i recruiter cercano persone efficienti per diventare leader e la qualità della leadership dipende dalle competenze trasversali. Quindi, in questo caso, le capacità tecniche e le conoscenze nell'area del dominio non sono importanti. Sono le abilità interpersonali delle persone, le abilità sociali, le capacità comunicative, gli atteggiamenti, l'intelligenza sociale e l'intelligenza emotiva è ciò che conta qui perché queste abilità aiutano le persone a lavorare e ad esibirsi bene in un ambiente adatto.

Quali sono le competenze chiave chiave?

Alcuni dei pilastri delle competenze trasversali sono:

1) Comunicazione

La comunicazione in soft skills non si concentra su sillabe o discorsi, ma dà importanza al tono e allo stile con cui i comunicatori parlano al proprio pubblico, analizzano le problematiche e le sfide con colleghi e clienti. Svolge anche un ruolo vitale per quanto riguarda la qualità della leadership, dal momento che i leader dovrebbero gestire in modo chiaro e comprensibile.

2) Auto-motivazione

Ci si aspetta che un dipendente prenda l'iniziativa e lavori positivamente per la sua organizzazione 24 ore su 24, che è un'abilità soft vitale per un dipendente. Questa qualità non solo mostra affidabilità e impegno, ma mostra anche che senza la necessità di una supervisione costante è possibile inserirsi facilmente in una struttura organizzativa.

3) Leadership

È un pilastro importante di soft skill che riflette se non gestiamo direttamente gli altri. La leadership raggiunge la sua importanza quando vengono prese in considerazione alcune altre abilità come l'atteggiamento positivo, la capacità di motivare gli altri. Secondo un recente articolo di Harvard Business Review del guru dell'intelligenza emotiva Daniel Goleman, le cinque abilità che distinguono i migliori leader da quelle medie sono l'autocoscienza, l'autoregolazione, la motivazione, l'empatia, le abilità sociali, ecc. L'India ha cambiato molto che non può più accettare gli stili di leadership del "lupo solitario", piuttosto energia positiva, team building, cura, ricompensa, insegnare, decidere, creare è ciò che oggi ha molta importanza.

4) Autocoscienza

È una delle parti molto importanti dell'abilità soft che è altamente trascurata. Non solo aiuta ad accettare le responsabilità per eventuali errori, ma dimostra anche la volontà di apprendere e progredire. Daniel Goleman, il guru dell'intelligenza emotiva, ha identificato che l'autocoscienza in una forma triangolare è costituita da consapevolezza emotiva, autovalutazione accurata e fiducia in se stessi. Non si può condurre una vita felice e prospera senza consapevolezza di sé.

5) Lavoro di squadra

È come una squadra di basket che lavora insieme per un tiro perfetto, in cui a ciascun membro della squadra viene assegnato un ruolo specifico da svolgere per completare con successo il lavoro. Qui, uno dei giocatori ha segnato il canestro, ma è stato reso possibile dalla pianificazione, dalla cooperazione e dal coordinamento di ogni popolo. I datori di lavoro cercano quei candidati che non solo hanno la capacità di lavorare in modo efficiente con gli altri, ma comprendono anche che ogni giocatore ha l'opportunità di ottenere la palla. Il lavoro di squadra include abilità e abitudini come:

a) Lavorare in cooperazione.

b) Contribuire a gruppi con idee.

c) Comunicazione (sia dare che ricevere).

d) Senso di responsabilità.

e) Un sano rispetto per opinioni, abitudini e preferenze individuali diverse.

f) Capacità di partecipare al processo decisionale di gruppo.

6) Capacità di lavorare sotto pressione e gestione del tempo

Esistono molti lavori che richiedono non solo scadenze, ma che occasionalmente devono anche far fronte a quote elevate. I reclutatori danno ricompensa a quei candidati che mostrano un atteggiamento deciso, una capacità inalterata di pensare in modo chiaro e profondo e la capacità di compartimentare e mettere da parte lo stress. La gestione del tempo è molto legata alla capacità di lavorare sotto pressione e anche entro le scadenze. I datori di lavoro che sono in grado di gestire i propri tempi e dare priorità alle attività sono i veri manager di successo.

7) Flessibilità

Devi sempre essere in grado di prevedere le prospettive e avere la flessibilità necessaria per evolvere. Adattabilità e flessibilità sono le due facce della stessa medaglia. Ogni giorno è un nuovo giorno che porta alcuni tipi di cambiamenti. Può essere piccolo (lasciare un lavoro e unirsi a un altro) o massiccio (la nascita di un bambino). La capacità di accettare il fatto reale e di cambiare in base alla situazione deve essere flessibile. È questa soft skill che richiede capacità e disponibilità ad acquisire nuove competenze e ad affrontare nuovi compiti e sfide.

8) Negoziazione e risoluzione dei conflitti

È una lotta amichevole, che si avvolge in un atteggiamento positivo. Ogni dipendente deve negoziare in stipendio o in idee e pensieri. Ma il problema più grande che la società sta affrontando oggi è che le persone sono inefficienti per imparare a negoziare bene.

Competenze tecniche e soft skills richieste da un project manager

Elenco delle competenze trasversali richieste:

  1. Gestire le eccezioni.
  2. Leading.
  3. Il processo decisionale.
  4. Influenzare.
  5. Negoziare.
  6. Risoluzione del conflitto.
  7. Risoluzione dei problemi critici.
  8. Coordinare e comunicare.
  9. Motivare.

Elenco delle competenze tecniche:

  1. Attività di pianificazione.
  2. Preparazione delle strutture di suddivisione del lavoro.
  3. Trovare un percorso critico per un progetto.
  4. Calcolo dei valori guadagnati.
  5. Calcolo dei budget.
  6. Preparazione di piani di mitigazione del rischio.
  7. Analisi delle varianti.

Articoli consigliati

Questa è stata una guida per il Project Manager di Soft Skills. Qui abbiamo discusso le competenze chiave, tecniche e soft necessarie per Project Manager. Puoi anche consultare i nostri altri articoli suggeriti per saperne di più -

  1. Gestione dei progetti di costruzione
  2. Qualità di un project manager
  3. Introduzione alla gestione dei progetti
  4. Che cos'è Agile Project Management?
  5. Responsabilità del project manager